[ADOTTATO] BRUCE non ha un passato, gli doniamo almeno un futuro?

>> martedì 24 gennaio 2012

TORINO 
Bruce ha potuto conoscere l'amore vero grazie a una splendida famiglia, che lo ha adottato nei suoi ultimi 4 mesi di vita.
Nessuno lo vede solo perché è nero! Eppure Bruce è un cane eccezionale, educato, rispettoso, socievole ma mai invadente, equilibrato... insomma, perfetto! Bruce è nato nel 2002 e non ha un passato. Sicuramente non ha avuto una vita fatta di cuccia calda, pappe buone, coccole e attenzioni, non ha avuto una vita come ogni cane si merita. Ora è arrivato il suo momento, Bruce cerca tutto quello che prima non ha avuto. È socievole con le persone, molto educato e ben equilibrato, ha una gran voglia di vivere e lo dimostra chiedendo delicatamente due carezze quando esce dal box. È un cane fedele, che ti segue e ti protegge, è un cane che non ha molte pretese, solo di essere tranquillo e finalmente libero. È davvero un cane eccezionale!
Bruce non va d'accordo con i cani maschi. Si trova al Rifugio Il Bau di Alpignano (TO) e verrà affidato in Piemonte con controlli pre e post-affido.

2 commenti:

Antebar 22 giugno 2017 18:10  

Bruce si è spento il 21 febbraio 2016, dopo quattro mesi in famiglia. Questo il ricordo sulla pagina FB del Bau di Alpignano:

https://www.facebook.com/rifugio.ilbau/photos/a.343816535800718.1073741825.343816479134057/545260258989677/?type=3&theater

”Adottato neanche 4 mesi fa da due persone meravigliose dopo 15 anni di canile, ha avuto appena il tempo di conoscere l'affetto e la tenerezza di una vera famiglia... Al Rifugio Bau ti abbiamo amato moltissimo e sei entrato nel cuore di tutti i volontari per il tuo splendido carattere, solare, aperto, buono, dolcissimo e tanto affettuoso, e lì rimarrai per sempre nei nostri ricordi. Scusa il nodo alla gola e le nostre lacrime; tu così allegro e gioioso non avresti voluto, ma la nostra sofferenza è immensa... CIAO BRUCE <3 ...”

Antebar 22 giugno 2017 18:11  

https://www.facebook.com/rifugio.ilbau/photos/a.343816535800718.1073741825.343816479134057/545260258989677/?type=3&theater

I suoi genitori umani hanno scritto queste bellissime e commoventi parole per salutarlo:

“Arrivederci Bruce... un cane, uno nero. Ti abbiamo trovato che vivevi in modalità "pause"; abbiamo schiacciato il tasto "play" e sono uscite sorprese per tutti noi. Nuova vita, nuovo mondo, nuove presenze. Per tutti. Dopo la prima settimana di tuo profondo turbamento ci venne propinato il «Non importa il suo malessere iniziale, meglio una vita casalinga che non un canile.» Stronzate... Banalità. Frasi preconfezionate da baci perugina di persone che in realtà non ti hanno mai conosciuto a fondo. Noi abbiamo sempre pensato che, se non hai modo di entrare in simbiosi con il tuo cane e fargli vivere la sua vita al massimo della qualità, aiutandolo nel apprendere e nell'evolversi, allora non adottare. La tua casa sarà null'altro che un'altra forma di canile. Solo con abitudini diverse... E questo non siamo noi.
Qualche giorno dopo (improvvisamente) decidemmo di essere "nostri": con all'aiuto di un amico educatore - e senza consigli "new age" su "come rendere felice il tuo cane" - interpretammo concretamente il tuo stato d'animo e il modo di comunicare; superammo in nulla i problemi iniziali. Perché per te non era importante la quantità di tempo che le persone ti dedicavamo, ma la qualità delle giornate.
Con i tuoi 15 anni suonati, decidemmo l'approccio di "almeno una volta"... E tornasti cucciolo. Almeno una volta hai scoperto che il cielo visto dall'alto era più azzurro e le nuvole soffici... Almeno una volta hai perlustrato i boschi, scoprendo tane e posti nascosti... Almeno una volta hai scoperto che i prati possono essere vaste vallate in cui correre... Almeno una volta hai esplorato case e miniere abbandonate scoprendo che esiste un passato nel presente... Almeno una volta hai guadato un torrente, un fiume, un ruscello, un laghetto... Almeno una volta hai mangiato tutti i cibi presenti in commercio, stabilendo il tuo preferito... Almeno una volta hai mangiato il cibo umano che in quel momento solleticava il tuo palato... Almeno una volta hai corso sotto la pioggia... Almeno una volta (in realtà tre) ti sei innamorato... Almeno una volta (in realtà due) hai avuto un migliore amico cane... Almeno una volta (in realtà cinque) hai avuto amici gatti, stabilendo che due erano i migliori... Almeno una volta hai sgraffignato il loro cibo di nascosto... Almeno una volta (in realtà svariate) sei stato preso in braccio, ricevuto un premio inaspettato, una carezza inattesa... Almeno una volta ti sei crogiolato al sole in mezzo al nulla... Almeno una volta hai rubato il cibo dalla cucina pensando di non essere visto... Almeno una volta... Di tanti esempi così.... Del nostro quotidiano....
Hai scelto le braccia di papà per salutarci, cullato dalla nenia del veterinario - oramai amico - e la mano salda di mamma. Nel nostro ultimo almeno una volta... Insieme quando dovevamo esserci.
Speriamo, nostro caro, di rivederci - in questa o in una prossima vita, in questa o in un'altra forma - almeno una volta. Noi, te e la tua amica Helga. In questa stramba famiglia che non ha necessità di dimostrare al mondo l'amore, ma che preferisce la semplicità di viverlo appieno "oggi e ora..." Speriamo... cane, figlio, compagno, amico che nella tua prossima rinascita tu possa essere libero.

Arrivederci Bruce”

La tua famiglia
Papà e mamma

Blogger templates made by AllBlogTools.com

Back to TOP